Analisi e consulenze
per l'agricoltura

 
 

Molte piante affrontano il fabbisogno di nutrienti instaurando relazioni simbiotiche con i microrganismi che popolano la cosiddetta rizosfera, la porzione di suolo che circonda le radici. A seconda della specie vegetale, delle comunità microbiche presenti e del nutriente in quantità limitanti, si trova un ampio ventaglio di possibili interazioni. Alcuni microrganismi della rizosfera sono in grado di stimolare la crescita vegetale attraverso una serie di meccanismi esercitando così una vera e propria azione biostimolante sulle piante.

I microrganismi promotori della crescita vegetale (Plant Growth Promoting – PGP):

  • possono facilitare l’assorbimento di nutrienti presenti nel suolo da parte delle piante (biofertilizzazione);
  • possono sintetizzare fito-ormoni in grado di stimolare la crescita e sviluppo vegetale (fitostimolazione);
  • possono controllare la proliferazione dei microrganismi dannosi e/o patogeni mediante la produzione di molecole ad attività antibiotica (biocontrollo).

Le competenze e servizi in questo specifico settore riguardano:

  • Isolamento, identificazione e caratterizzazione di microorganismi PGP batterici e/o fungini;
  • Determinazione delle attività PGP:
    • Produzione di ormoni vegetali stimolanti la crescita;
    • Capacità di alleviare lo stress da etilene;
    • Produzione di composti in grado di assorbire elementi essenziali (ioni minerali) e di renderli disponibili per le piante;
    • Solubilizzazione del fosfato;
    • Produzione di ammoniaca;
  • Valutazione dell’efficienza di colonizzazione della radice e del nodulo radicale da parti dei batteri rizobi in grado di convertire l’azoto atmosferico in composti azotati assimilabili dalla pianta;
  • Studio e identificazione della biodiversità delle micorrize nei suoli;
  • Valutazione della capacità di colonizzazione di piante di interesse agrario e forestale da parte delle micorrize;
  • Ricerca e sviluppo di formulati microbici per la stimolazione della produttività delle colture;
  • Ricerca e sviluppo di formulati microbici per il biocontrollo di microorganismi patogeni per colture di interesse agrario.
 

CONDIVIDI: